Come Diventare Libero Professionista (E Guadagnare Fin Da SUBITO)

In questo articolo ti spiegheremo passo dopo passo come avviare un’attività da libero professionista. Alla fine dell’articolo avrai un’idea chiara di cosa offrire, come acquisire i primi clienti e come far crescere la tua attività online.

libero professionista
CAPITOLO 1

Puoi diventare libero professionista e guadagnare soldi in meno di 10 minuti

diventare libero professionista
CAPITOLO 2

I benefici di un libero professionista

diventare libero professionista
CAPITOLO 6

10 punti chiave per essere un libero professionista di successo

libero professionista
CAPITOLO 7

Capire come diventare libero professionista ti aiuterà a costruire lo stile di vita dei tuoi sogni

chi sono i liberi professionisti

Sul sito di CashNinja tante persone ci chiedono come diventare libero professionista. Se stai cercando di guadagnare online, diventare libero professionista  è una delle opzioni che ti consigliamo, per 5 motivi:

  • È uno dei modi più semplici di guadagnare online senza dover investire troppo sugli strumenti necessari per iniziare
  • Puoi fare soldi velocemente e ricevere un compenso il giorno stesso in cui accetti un progetto
  • Avrai SEMPRE del lavoro. I liberi professionisti offrono i propri servizi ad aziende e singoli clienti. Fidati di noi: le aziende e i privati avranno sempre bisogno di persone esperte nel mondo della libera professione e richiederanno sempre i tuoi servizi per portare a termine un progetto
  • Una volta che sarai riuscito ad espandere la tua attività da freelance, potrai dedicartici a tempo pieno e licenziarti dal tuo lavoro
  • Puoi guadagnare cifre diverse: da €100 al mese fino a creare un’attività che, una volta fiorita, potrà essere venduta per MILIONI di euro

CAPITOLO 1

Puoi diventare libero professionista e guadagnare soldi in meno di 10 minuti

La bella cosa di essere un professionista autonomo è che puoi iniziare VELOCEMENTE. In questo articolo ti spieghiamo nel dettaglio come fare. Ecco, in breve, i passi da seguire:

come diventare libero professionista

1. Iscriviti a una piattaforma online come Upwork, Fiverr o Guru

2. Completa il tuo profilo e inserisci tutte le informazioni per ricevere i pagamenti

3. Adesso sei pronto per cercare un lavoro!

Per fare tutto questo ci vogliono meno di 10 minuti: ecco perché intraprendere la carriera di libero professionista è la maniera ideale per guadagnare soldi online.

CAPITOLO 2

I benefici di un libero professionista

Esercitare il mestiere di libero professionista ha tantissimi benefici:

come diventare libero professionista

Puoi lavorare ovunque

Probabilmente ti starai chiedendo perché sempre più persone vogliono capire come diventare libero professionista e avviare un’attività di successo. Su CashNinja puoi trovare tantissimi consigli e risorse per guadagnare online. Per svolgere il tuo lavoro da libero professionista hai bisogno solo di un computer e di una connessione internet, poi potrai cominciare a lavorare in qualunque luogo… da un bar, da casa tua, o addirittura dall’altra parte del mondo!

A proposito…

Puoi lavorare viaggiando

Puoi decidere di lavorare da libero professionista rimanendo nella tua città o prendendo il computer e lavorando mentre giri il mondo. Ai tuoi clienti non interessa se lavori prendendo un caffè a Istanbul o prendendo il sole ai Caraibi, l’importante è che i progetti siano terminati in tempo.

diventare libero professionista

Puoi arrotondare i guadagni del tuo lavoro principale

La cosa migliore dell’attività da libero professionista è che puoi guadagnare soldi extra OLTRE alla paga mensile!

Devi estinguere un debito? Vuoi mettere da parte dei soldi per le vacanze? Vuoi comprare un cellulare nuovo o una t elevisione?

Quando avrai capito come lavorare da  libero professionista, potrai utilizzare i guadagni della tua attività per pagare questo e tanto altro.

E nel caso in cui non ti piacesse il tuo lavoro principale?…

Puoi licenziarti

Una volta avviata la tua attività da libero professionista, potrai cercare sempre più clienti e, quando riuscirai a guadagnare abbastanza, potrai licenziarti dal tuo lavoro principale. Tanti nostri lettori sono riusciti a farlo, quindi, se è questo quello che vuoi, non preoccuparti… È possibile al 100% e puoi riuscirci anche tu!

Come leggerai più avanti, lasciare il proprio lavoro non è qualcosa di necessario: è una scelta strettamente personale. Iniziare una carriera da libero professionista permette alle persone stufe del proprio lavoro di intraprendere una nuova attività e di lasciare il proprio impiego principale; a tutti coloro che vogliono arrotondare il proprio guadagno mensile invece, l’attività da libero professionista permette semplicemente di fare dei soldi extra.

Puoi lavorare come vuoi e scegliere quando lavorare, per quali clienti e tanto altro

Siamo tutti differenti e abbiamo un modo diverso di portare a termine gli impegni: alcuni preferiscono seguire una tabella di marcia e alzarsi presto la mattina; altri ODIANO seguire un programma preciso e lavorano meglio di sera. Quando ti avvicini al mestiere di libero professionista, hai la totale libertà di scegliere il metodo di lavoro perfetto per TE. Puoi decidere tu come e quando lavorare: se ti piace dormire fino a mezzogiorno, puoi farlo tranquillamente; se invece vuoi andare in palestra a metà giornata e non stare seduto otto ore al giorno davanti a un computer, be’… puoi fare anche questo.

La cosa migliore dell’attività da libero professionista è proprio la totale libertà di scelta.

E vuoi sapere un’altra cosa? Quando hai un lavoro fisso devi sempre avere a che fare con il capo e i colleghi, anche se non ti vanno a genio. Se sei un libero professionista invece, quando i tuoi clienti si lamentano, ti danno rogne, oppure sono cattivi…

Non c’è nessun problema! Licenziali. Non dovrai mai più avere a che fare con loro. È proprio QUESTA la tua libertà di scelta.

Certamente, quando avrai appena cominciato la tua attività da libero professionista, non potrai essere troppo esigente e scegliere con chi lavorare. Ma non preoccuparti, più avanti nell’articolo ti mostreremo come fare per trovare tanti nuovi clienti e per avere quanta più libertà di scelta possibile.

CAPITOLO 3

Devi licenziarti ORA per fare il libero professionista?

Tante persone si chiedono se sia necessario licenziarsi dal proprio lavoro per iniziare a lavorare come libero professionista. Quello che diciamo noi di CashNinja è che dipende tutto da quello che vuoi tu: puoi cominciare la tua attività lavorando di notte o durante il fine settimana, mantenendo il tuo lavoro principale; oppure puoi licenziarti e lavorare full-time come libero professionista.

diventare libero professionista

TUTTAVIA, ti consigliamo di mantenere il tuo lavoro principale, se ne hai uno, prima di fare affidamento solamente sui tuoi guadagni da libero professionista (soprattutto se questa è la tua prima esperienza).

Ecco i motivi principali per cui diamo questo consiglio:

Guadagnerai di più, poiché potrai combinare il tuo stipendio mensile con i soldi guadagnati online

Avrai la possibilità di imparare cose nuove e di affinare le tue conoscenze

Non dovrai avere la pressione addosso per creare un tuo brand o guadagnare una certa somma di denaro. Tutti abbiamo le bollette da pagare e se non hai mai fatto il libero professionista, può essere stressante non avere un guadagno mensile garantito. E la situazione è ancora più critica se hai una famiglia da mantenere!

Dipende soltanto da te, ma il nostro consiglio è quello di mantenere il proprio lavoro fino al momento in cui, lavorando come libero professionista, ci si accorge di avere un guadagno costante per alcuni mesi di fila e si decide quindi di licenziarsi. In questo si ha la sicurezza di avere sempre soldi a disposizione.

CAPITOLO 4

Come diventare libero professionista: utilizza quello che sai o impara cose nuove… anche se non hai mai lavorato online

Alcune persone temono di non riuscire a diventare freelance, soprattutto perché non si sentono capaci di pubblicizzare o vendere online.

libero professionista

Quando mostriamo loro la lista delle TANTE cose che si possono fare da libero professionista, rimangono tutti a bocca aperta. Siamo sicuri che tra queste troverai qualcosa che sai fare anche tu. Ma, se così non fosse, puoi imparare facilmente qualche nuova abilità e venderla ai tuoi clienti.

  • Graphic design
  • E-commerce
  • Design UI/UX
  • Editing fotografico
  • Editing di video
  • Produzione video
  • Web design
  • Programmazione
  • Animazione
  • Sviluppo software
  • Costruzione di siti WordPress
  • Assistenza tecnica
  • Attività di assistente virtuale
  • Trascrizione
  • Scrittura tecnica
  • Revisione di testi
  • Copywriting
  • Ghostwriting
  • Traduzione
  • Amministrazione
  • Contabilità
  • Consulenza finanziaria
  • Excel
  • Pubblicità
  • Consulenza di marketing
  • Google AdWords
  • PPC
  • SEO
  • SEM
  • Lead generation

Hai trovato qualcosa che sai già fare o che puoi utilizzare per iniziare la tua carriera da libero professionista? Fantastico! In caso contrario, ci sono tantissime risorse online che ti permettono di specializzarti in una delle suddette attività, gratuitamente o pagando una minima somma di denaro.

Ecco alcuni esempi:

come diventare libero professionista

Udemy – Biblioteca di corsi online in cui è possibile selezionare l’argomento che vuoi imparare e comprare il corso direttamente dal sito.

diventare libero professionista

Skillshare -Biblioteca di corsi online con abbonamento mensile. Bisogna pagare una somma fissa al mese per avere accesso a tutti i corsi disponibili.

chi è il libero professionista

Google Digital Training – Offre lezioni gratuite sugli argomenti relativi alla pubblicità su Google, come AdWords, PPC, Google Analytics e molto altro.

Inoltre, puoi utilizzare Google semplicemente per cercare quello che ti interessa e troverai MIGLIAIA di risorse gratuite, articoli e corsi che ti aiuteranno ad imparare un’abilità di tua scelta. Anche se al momento non hai alcuna abilità, questa non è una ragione valida per non diventare libero professionista.

CAPITOLO 5

Di cosa hai bisogno per iniziare a lavorare come libero professionista

La buona notizia è che non ci vuole molto per diventare libero professionista! In poche parole, tutto quello di cui ha bisogno è: un computer, una connessione a internet e le tue capacità

come diventare libero professionista

Un’area di lavoro efficiente

Anche se non lavorerai in un ufficio, è ESTREMAMENTE importante avere un’area di lavoro in cui poterti sentire a tuo agio. Può essere casa tua, una biblioteca, un bar, uno spazio di lavoro condiviso o qualunque altro luogo.

La cosa importante è trovare un posto in cui riuscire a portare a termine i propri progetti in totale tranquillità.

libero professionista

Produttività

È vero che siamo tutti diversi ma, in egual modo, tutti vogliamo portare a termine i nostri compiti. Quando inizi a destreggiarti tra più clienti, specialmente se sei impegnato a tempo pieno nel tuo lavoro primario, è essenziale riuscire a portare a termine i tuoi progetti in modo efficiente. Abbiamo pensato anche a questo e abbiamo scritto un articolo su come riuscire ad essere produttivi.

Gestione del tempo: strumenti e tecniche

Un aspetto strettamente connesso alla produttività è la gestione del tempo. Devi imparare a ripartire il tempo a tua disposizione tra le varie responsabilità e i compiti da portare a termine. Secondo il Business Insider, si può lavorare in maniera produttiva solo per tre ore al giorno o per 25 ore a settimana, riducendo la settimana lavorativa da cinque a tre giorni.

Ti consigliamo di leggere in cosa consiste la tecnica del pomodoro, un modo perfetto per tenere traccia del tempo e per rimanere produttivo, che ti sarà molto utile se vorrai iniziare la tua attività da libero professionista. Un’altra ottima idea è quella di utilizzare un calendario (anche solo Google Calendar).

Gestione dei progetti: strumenti e abilità

Quando cominci a lavorare come libero professionista, le cose possono sfuggirti di mano, poichè devi gestire tante responsabilità, scadenze e clienti. Ecco perché è importante poter tenere traccia dei tuoi progetti, delle attività da portare avanti e delle scadenze da rispettare.

Per fare questo ci sono TANTISSIMI strumenti diversi da poter utilizzare e ognuno si adatta a un certo tipo di personalità. In ogni caso, noi di CashNinja consigliamo di utilizzare Basecamp. Basecamp è perfetto per lavorare con diversi clienti, elimina tutto quel tedioso processo di scambio di email e include tante altre caratteristiche: un calendario, una chat, una lista delle cose da fare e tanto altro.

Disciplina e voglia di fare

Per essere un bravo libero professionista sono necessarie disciplina e tanta voglia di fare. Sebbene sia semplice guadagnare con questa attività, devi essere tu a cercare i tuoi clienti e ad assicurarti che tutti i progetti vengano completati in tempo!

Devi solo prepararti a lavorare sodo e vedrai che ce la farai.

CAPITOLO 6

10 punti chiave per essere un libero professionista di successo

Ora che ti abbiamo mostrato come iniziare la tua attività da freelance e che hai scelto un’abilità da offrire ai tuoi clienti, ecco i passi da seguire per far fiorire il tuo nuovo lavoro:

diventare libero professionista

Stabilisci i tuoi obiettivi

Quali sono i tuoi obiettivi da libero professionista?

Vuoi guadagnare solo un centinaio di euro in più al mese? Stai cercando di guadagnare abbastanza per poter vivere in qualsiasi parte del mondo, senza dover avere un lavoro fisso? Oppure vuoi creare una compagnia di successo multimilionaria?

Prima di iniziare la tua carriera da libero professionista, prenditi cinque minuti e pensa a come ti vedi tra un mese, tre mesi, un anno, cinque anni e dieci anni. Questo esercizio manterrà alta la tua motivazione e ti farà capire dove vuoi arrivare, piuttosto che spingerti a lavorare verso un obiettivo incerto!

Stabilisci una routine e un programma

Lavorando da libero professionista, avrai diversi progetti in corso nello stesso momento e questo potrà rappresentare una sfida, specialmente se hai un altro lavoro a tempo pieno.

Assicurati di stabilire una routine e un programma ferreo, così da sapere QUANDO devi lavorare e su COSA. Un esempio potrebbe essere quello di lavorare tutti i lunedì e i mercoledì sera, tre ore la domenica ad un orario da te stabilito, oppure ad altri orari che ti sono più congeniali. Stabilisci una tua routine e rispettala sempre!

Scegli una nicchia

Molte persone quando iniziano l’attività di libero professionista decidono di offrire servizi generici, pensando che ciò dia loro la possibilità di attirare più clienti e di avere più lavoro.

Ma in realtà è esattamente l’opposto… Ecco perché dovresti scegliere una “nicchia” quando offri i tuoi servizi da libero professionista.

Quando parliamo di “nicchia”, facciamo riferimento a un settore particolare o a uno specifico gruppo di clienti. Ad esempio, potresti fare lo scrittore freelance, ma specializzarti in relazioni personali e incontri. Oppure potresti fare il web designer, ma specializzarti nella creazione di siti web attraenti per gli architetti.

Cercare di ridurre la propria area non significa avere meno domanda,  ma semplicemente attrarre un gruppo MOLTO specifico di clienti, più facile da convincere a offrirti un lavoro… e a pagarti. Questo è il consiglio più prezioso che tu possa ricevere se vuoi davvero cominciare la tua attività da libero professionista.

Pensala in questi termini: poniamo il caso che tu voglia assicurarti che il tuo cuore sia in buona salute. Che tipo di dottore sceglieresti? Un medico generico o uno specialista che ha passato la vita intera a controllare, studiare ed esaminare SOLAMENTE l’organo al centro dell’apparato circolatorio? Ovviamente sceglieresti lo specialista! Questo ha una preparazione maggiore e sarà in grado di dirti se c’è qualcosa che non va, rispetto a un medico generico che non ha studiato specificamente i disturbi del cuore.

La stessa cosa vale per un libero professionista: se ad esempio un cliente ha bisogno di una figura che si occupi di email marketing, sarà sicuramente più incline a pagare te (e a pagarti di PIÙ), se tu sei un copywriter che si occupa quotidianamente di email marketing. Se ti viene chiesto quale sia la tua esperienza e tu rispondi che per dieci anni ti sei concentrato ESCLUSIVAMENTE sull’email marketing, fai sicuramente un’ottima impressione e dimostri ai tuoi clienti che puoi portare a termine il loro progetto in modo eccellente. Una risposta di questo tipo è molto più convincente di “Sono uno scrittore.”

Concentrati su un’attività e scegli una “nicchia” che sia il servizio che offri o l’abilità in cui hai più competenza.

Considera l’idea di incorporare e di avviare un’organizzazione vera e propria

La maggior parte dei liberi professionisti lavora in maniera indipendente, utilizzando il proprio nome. Questa attività di solito è considerata legale, ma devi SEMPRE assicurarti che lo sia consultando un commercialista o un avvocato tributarista. Ad ogni modo, puoi anche considerare l’idea di fondare una società, un’organizzazione o un’impresa, di modo da ricevere protezione legale. Non è necessario farlo agli inizi, ma può essere una buona idea se stai considerando di far crescere la tua attività.

Di nuovo, ti consigliamo comunque di parlare con un commercialista o un avvocato se vuoi diventare libero professionista, giusto per essere sicuro che tutto quello che fai rispetti la legge!

Impara le leggi sulla tassazione per i liberi professionisti e scopri come dichiarare i tuoi guadagni

Le leggi sulla tassazione che regolano il lavoro dipendente sono diverse da quelle che regolano l’attività da libero professionista. A seconda della somma che guadagni, puoi pagare a rate trimestrali oppure in un’unica transazione a fine anno: ogni stato ha le sue regole.

Qui sotto puoi trovare più informazioni riguardo ad alcuni stati, ma ti consigliamo di controllare le leggi del tuo paese prima di cominciare la tua attività da libero professionista:

libero professionista

Gestisci la contabilità - traccia i guadagni, le spese e considera di assumere un commercialista

Lavorando come libero professionista puoi ottenere delle agevolazioni fiscali correlate alle spese della tua attività. Queste possono essere: l’utilizzo di benzina per viaggi di lavoro, il costo di un software e tanto altro. Fare il libero professionista ha i suoi vantaggi!

È importante avere attivo un sistema per tenere traccia di qualunque spesa e per conservare tutte le ricevute fiscali.

Ti consigliamo di utilizzare lo strumento di fatturazione Zoho, che attraverso il collegamento di carte di credito e conti bancari, tiene traccia delle tue spese, dei tuoi guadagni, di tutte le uscite e le entrate. Con questo strumento potrai anche inviare tutte le fatture ai tuoi clienti. Ti consigliamo, con la crescita del tuo lavoro, di avere una carta di credito separata, da utilizzare soltanto per le spese relative alla tua attività, così da poter caricare le informazioni di questa carta di credito su Zoho e rilevare facilmente le spese presenti. Agli inizi comunque, ti basterà annotare le spese manualmente su questo strumento di fatturazione.

Se hai un sacco di ricevute, ti consigliamo di utilizzare Shoeboxed per organizzarle al meglio. Con questo software puoi fare una foto alla ricevuta, farne una copia digitale e gettare quella cartacea.

Man mano che la tua attività da libero professionista cresce, puoi considerare l’idea di assumere un commercialista. Questa figura può aiutarti ad organizzare mensilmente le tue spese e i tuoi guadagni, oppure assisterti nella compilazione della dichiarazione dei redditi e toglierti questo peso.

Sappiamo bene che il lavoro di contabilità è molto noioso, ma d’altra parte è ESTREMAMENTE importante. È sempre meglio occuparsene al più presto, di modo che diventi sempre più facile, ti permetta di far crescere la tua attività e ti faccia aumentare i guadagni… Non è questo quello che vuoi?  Il lavoro di contabilità ti aiuterà inoltre ad essere più organizzato e a versare la giusta somma di denaro quando sarà il momento di pagare le tasse!

Stabilisci la struttura dei tuoi prezzi e le tue tariffe

Una delle domande più comuni che ci viene posta su CashNinja per quanto riguarda l’attività da libero professionista, è quella della struttura dei prezzi. Molti si chiedono se sia meglio utilizzare un prezzo “fisso” o un prezzo “a ora” – ovvero se farsi pagare da un cliente a ora oppure se accettare una somma fissa di denaro.

Noi consigliamo VIVAMENTE, laddove sia possibile, di utilizzare un prezzo fisso, poiché il prezzo orario può diventare un vero e proprio incubo. I clienti potrebbero lamentarsi perché il progetto è diventato troppo costoso o perché stai impiegando troppo tempo a completarlo, e tu potresti subire un forte stress nel dover lavorare un certo numero di ore.

Utilizzando un prezzo fisso, sia tu che il cliente saprete quanto verrà a costare un progetto. Se vuoi puoi aggiungere una nota che spieghi che ogni lavoro aggiuntivo verrà svolto ad un prezzo a ora, ma ti consigliamo comunque di utilizzare un prezzo fisso. Questo metodo ti aiuterà anche a fare una previsione del tuo guadagno mensile, poiché spesso una retribuzione oraria può portarti a guadagnare meno di quel che ti aspetti. Inoltre questo metodo, soprattutto quando sei appena agli inizi della tua attività da libero professionista, evita di farti accumulare pressione e stress.

Ti consigliamo inoltre, in termini di struttura del pagamento, di richiedere almeno il 50% del prezzo totale in anticipo e, se possibile, il 100%. In questo modo, avrai la certezza di collaborare con un cliente serio, che pagherà per il lavoro da te svolto.

Ricorda che se sei agli inizi e non hai né esperienza né conoscenze, dovrai abbassare la tariffa che ritieni più appropriata, almeno per acquisire i tuoi primi clienti. Ma non ti abbattere! Questo è un passaggio necessario se vuoi cominciare a lavorare come libero professionista, ma con il passare del tempo, potrai aumentare i prezzi sempre di più.

Inoltre, non avere paura di sperimentare tariffe diverse: potresti scoprire che una tariffa più alta va a tuo favore, oppure che una più bassa riesce ad attrarre più clienti. Quale tipo di tariffa attrae clienti migliori? Quale ti permette di fare il lavoro che ti piace di più? È tutto un esperimento, e durante la tua attività da libero professionista ti conviene sperimentare quante più alternative possibili.

Impara ad acquisire clienti

Cercare, acquisire clienti e completare progetti con loro sono tre azioni importantissime per diventare un libero professionista di successo: niente clienti, niente soldi.

Ti consigliamo di iniziare con una di queste piattaforme per crearti un portfolio e acquisire i tuoi primi clienti. Ecco qui le tre che consideriamo le migliori, puoi cliccare sul loro nome e scoprire come cominciare a lavorare da freelance:

come diventare libero professionista

Guru è molto simile a Upwork, ma è un sito leggermente più piccolo.

diventare libero professionista

Upwork è la piattaforma più famosa ed è uno dei siti più semplici da usare per cominciare a lavorare da libero professionista. Devi solo creare un profilo, scegliere come essere pagato e sei pronto per cominciare a guadagnare!

libero professionista

Fiverr è una piattaforma in cui è possibile trovare lavori a poco prezzo. Qui il libero professionista pubblica proposte di lavoro per determinate cifre (di solito da €5 in su), ma può anche offrire servizi premium. I clienti sono in grado di navigare tra le varie offerte e pagare il professionista scelto. Un esempio di proposta potrebbe essere: “Posso scrivere un articolo di 300 parole al prezzo di €5.”

Per quanto riguarda la rete di clienti, abbiamo scritto un articolo apposito, dedicato a come acquisire clienti.

Inoltre, se vuoi davvero lavorare come libero professionista, ricorda che candidarsi per un lavoro è un gioco di numeri. Non scoraggiarti se all’inizio non ricevi alcuna risposta dai clienti, questa situazione potrebbe continuare anche per alcuni mesi. Rispondi ogni giorno o ogni settimana a un determinato numero di annunci, e vedrai che prima o poi il successo arriverà.

Sviluppa una presenza online di qualità e mostra il tuo lavoro

Avere un sito personale per la tua attività è qualcosa su cui non si può negoziare: se vuoi diventare libero professionista devi avere un sito web, di modo che i tuoi clienti possano sempre trovarti. La buona notizia è che puoi creare un sito su WordPress in meno di 10 minuti e avere un una vetrina professionale da mostrare ai potenziali clienti. Questo ti darà un vantaggio ENORME rispetto ad altri professionisti, che spesso sono troppo pigri oppure hanno un semplice profilo sulle piattaforme per freelance.

Sul tuo sito personale devi assicurarti di mostrare un ventaglio di progetti svolti da te (il cosiddetto portfolio). Ad esempio, se sei un web designer, mostra i siti web creati da te; se sei uno scrittore, allora metti in mostra i tuoi articoli.

Qui puoi trovare degli esempi di siti web personali da cui trarre ispirazione. Puoi inoltre controllare la sezione del nostro sito relativa all’arte di fare blog, per saperne di più su come creare un sito web.

Fai pratica nel presentare i tuoi servizi e impara le tecniche di base di vendita e di negoziazione

Anche se sei la persona più introversa al mondo, se vuoi davvero diventare un libero professionista devi imparare a parlare con i clienti al telefono o persino faccia a faccia. È essenziale sapere come comunicare nella maniera giusta, conoscere le tecniche di base di vendita e di negoziazione, e imparare a presentare i propri servizi.

come diventare libero professionista

Per imparare a comunicare e a parlare meglio con i tuoi clienti, puoi controllare questo sito.

Per imparare le tecniche di vendita e di negoziazione, ti consigliamo di leggere il libro  , un ex negoziatore dell’FBI. Se lui ha utilizzato le sue abilità per salvare la vita delle persone, siamo certi che riuscirai a negoziare i prezzi e le scadenze dei tuoi progetti con i clienti :).

Infine, quando parli ai tuoi potenziali clienti dei servizi offerti, devi essere in grado di spiegare chiaramente quello che fai, in che cosa eccelli e in che modo la loro attività potrà trarre beneficio dal tuo lavoro. Migliorerai con il passare del tempo, ma il nostro consiglio è quello di crearti un discorso tipo con il quale cominciare.

CAPITOLO 7

Capire come diventare libero professionista ti aiuterà a costruire lo stile di vita dei tuoi sogni

come diventare libero professionista

Puoi iniziare SUBITO a lavorare come libero professionista e le possibilità sono infinite: puoi guadagnare €100 in più al mese, €1000 e anche di più. Puoi far crescere il tuo lavoro fino a farlo diventare un’occupazione a tempo pieno, assumere persone e, una volta che l’attività raggiungerà il successo, potrai persino venderla in cambio di milioni di euro.

In questo articolo abbiamo preso in esame un sacco di dettagli, ma ricorda che per iniziare tutto quello che devi fare è:

  • Decidere quale servizio offrire
  • Iscriverti ad una piattaforma online come Upwork, Fiverr o Guru
  • Completare il tuo profilo
  • Inserire le informazioni per ricevere i pagamenti
  • Inviare la tua candidatura!

Se seguirai questa guida, potrai iniziare subito a lavorare come libero professionista e a guadagnare senza limiti, a seconda delle tue aspirazioni personali.