Che Cos’è la Criptovaluta e Come Comprarla

Cos’è una criptovaluta e perché si parla tanto di bolla e di prezzi che schizzano alle stelle? La criptovaluta è una moneta digitale trasferibile soltanto in rete, da utente a utente, con rispetto della privacy e completa libertà.

Essa nasce da un’idea semplice: cosa succederebbe se il tuo denaro fosse completamente indipendente e slegato da qualsiasi entità terza, incluse banche, carte di credito e altri istituti?criptovaluta

Diamo per scontato che il denaro sia “nostro”, anche se la moneta tradizionale sarà sempre soggetta alle leggi dello stato e sarà sempre erogata da istituzioni finanziarie.

La decentralizzazione della criptomoneta è una delle ragioni che spinge molte persone a investire, senza trascurare l’alto valore del Bitcoin, per esempio. Tuttavia, questa non è la sola ragione che attrae gli investitori e il Bitcoin non è più l’unico giocatore in campo sulla scena mondiale.

In questa guida vedremo cosa sono le criptovalute, quali sono le più importanti e vari modi per guadagnare denaro online con le criptovalute.

criptovaluta
CAPITOLO 4

Come guadagnare con la criptovaluta

monete virtuali
CAPITOLO 5

Le 5 criptovalute più usate al giorno d’oggi

CAPITOLO 1

Criptovalute: cosa sono?

Le criptovalute sono monete digitali, il che significa che vengono scambiate esclusivamente online e non hanno una forma fisica. Questo è in chiaro contrasto con le valute tradizionali, che di solito si basano su metalli preziosi quale l’oro.

cryptocurrencies

Ma laddove la moneta tradizionale viene creata in accordo con il governo o con la commodity di riferimento, questo tipo di valute digitali viene generata usando tecniche di criptazione. La programmazione alla sua base ne regola l’uso e le date di distribuzione della criptomoneta.

Le tecniche di criptazione, a seconda di quanto bene esse siano programmate, sono ciò che garantisce il valore e l’affidabilità del procedimento.

Questa decentralizzazione significa che governi, banche e altre istituzioni finanziarie non possono toccare questo denaro… a meno che, ovviamente, il paese non vieti tutti gli scambi di criptovalute (riprenderemo questo argomento più tardi!)

monete virtuali

Il nome deriva dalla crittografia, ovvero la conversione di testo in chiaro in testo criptato, che è la stessa procedura utilizzata per convertire i dati personali in codice per aumentarne la sicurezza. Similmente, il tuo account per le criptovalute contiene informazioni confidenziali a cui nessun altro può accedere, insieme a un processo di ledgering che non può essere alterato una volta che i dati sono stati scritti.

Come si usano le criptovalute?

La criptomoneta può essere usata per molti scopi diversi fintanto che il venditore la accetta come metodo di pagamento valido. Di seguito puoi trovare come le monete virtuali sono utilizzate al giorno d’oggi:

criptovaluta

Comprare e vendere beni online

monete virtuali

Scambiare moneta digitale per moneta tradizionale

cryptocurrencies

Investimenti finanziari a lungo termine

criptovaluta

Fare trading per ricavare un profitto battendo il mercato

Le criptovalute possono anche essere usate come metodo di pagamento diretto tra utenti di una certa criptovaluta per svolgere una serie di incarichi online. Questo conviene in particolar modo a chi lavora da casa (o vorrebbe iniziare).

Sempre più freelancer giramondo stanno cominciando ad indicare la questa moneta come proprio metodo di pagamento preferito – nello specifico per la sua caratteristica di decentralizzazione e libertà di utilizzo.

Sin dal loro debutto sulla scena mondiale, le criptovalute hanno raccolto una reputazione un po’ controversa. Viene da chiedersi perché sia così, visti tutti i benefici menzionati sopra.

Per la sua natura privata, la criptovaluta può di tanto in tanto attrarre attività illecite. Ma naturalmente, questo accade con tutte le attività che portano profitto – per non parlare del denaro in generale.

Una buona domanda da porsi in tal senso è: qual è il motivo dietro alla creazione delle criptovalute? Il creatore di Bitcoin ha progettato la propria criptovaluta come un rifiuto dei governi e delle istituzioni finanziarie centralizzate, che influenzano direttamente il valore della moneta tradizionale.

Secondo Wikipedia “Il denaro a corso legale è quel denaro non coperto da riserve di altri materiali. Al denaro viene dato un valore grazie al fatto che esiste un'autorità (ad esempio un governo) che agisce come se ne avesse. Se un'organizzazione abbastanza grande emette, usa ed accetta qualcosa come pagamento per fatture o tasse, automaticamente quel qualcosa acquisisce valore, dato che è riconosciuto come mezzo di scambio.“

Questo è il caso delle opzioni di pagamento “virtuale” come PayPal, Venmo o Skrill. Queste opzioni sono tecnicamente “valuta digitale” ma sono saldamente ancorate alla moneta tradizionale. Non avrai 1.000 monete PayPal ma bensì 1.000 euro sul tuo conto PayPal.

Il valore è lo stesso e cambia a seconda del valore della moneta fiat del tuo paese di residenza. Le criptovalute si mantengono da sole e non sono connesse a nient’altro.

CAPITOLO 2

Perché usare le criptovalute

Ci sono importanti vantaggi nell’usare la criptomoneta rispetto alla moneta tradizionale

tra cui:

monete virtuali
cryptocurrencies

1. Libertà d’acquisto

Che cos’è la criptomoneta se non completa libertà finanziaria? Con la criptovaluta, sei completamente libero da “termini e condizioni” imposti da altri provider di moneta digitale.

Basta leggere la storia horror di un’interazione con PayPal per ricordarsi che usare un provider commerciale e centralizzato comporta sempre qualche rischio.

D’altro canto, ti dà la libertà e la responsabilità di spendere i tuoi soldi per qualunque servizio tu scelga. Questo funziona anche in senso opposto, in quanto le persone potranno inoltre pagarti per i servizi che hai fornito loro tramite la valuta virtuale.

criptovaluta

2. Nessun conflitto con i pagamenti

Con una valuta digitale e decentralizzata non ti devi preoccupare di fondi congelati o trattenute sulle tue entrate per la risoluzione di eventuali contenziosi. Tutte le transazioni sono definitive. La decentralizzazione diminuisce anche la possibilità di transazioni fraudolente.

monete virtuali

3. Anonimità

Fare trading online è sicuro e anonimo. Le informazioni protette da chiave privata garantiscono che il tuo portafoglio virtuale sia accessibile soltanto da te e che le transazioni siano tenute segrete e non monitorate da terzi.

È vero che molti siti fornitori di portafogli wallet ora richiedano una forma di identificazione e la registrazione per iniziare a comprare/vendere criptomoneta, a causa del giro di vite che le varie nazioni hanno imposto sull’uso di criptovalute per ragioni fiscali, ma le transazioni restano comunque completamente anonime e private.

cryptocurrencies

4. Disponibilità mondiale

La criptovaluta è disponibile nella maggior parte delle borse mondiali, a meno che non sia stata specificamente bandita. Fino ad oggi, solo sei paesi hanno completamente bandito i Bitcoin. Le valute virtuali sono particolarmente utili se il paese in cui risiedi sta attraversando una crisi di governo e gli scambi di capitali sono stati interrotti. Esse ti consentono di commerciare le tue riserve con altri utenti senza limiti o confini.

criptovaluta

5. Commissioni più basse sulle transazioni

Quanto costa la criptovaluta su base giornaliera al singolo utente? Per fortuna le commissioni sulle transazioni sono molto basse. Infatti con il trading di criptovalute ci si possono aspettare in genere costi molto più bassi, poiché le commissioni non si basano sul valore totale delle transazioni. Sono semplicemente addebitate dal fornitore del portafoglio Bitcoin e hanno una tariffa fissa molto contenuta.

monete virtuali

6. Disponibilità 24 ore su 24

Le transazioni possono essere effettuate via email o SMS ogni volta che lo desideri e in qualunque momento. Puoi anche immagazzinare i tuoi fondi mentre sei offline, con la certezza che le informazioni private della coppia di chiavi rimangano segrete. Una volta trasferiti i fondi non è nemmeno necessario essere online o pagare alcuna spesa supplementare, come avviene invece con le banche.

CAPITOLO 3

How Does Cryptocurrency Work?

Le criptovalute non vengono stampate come il denaro normale e non sono autorizzate da alcuna autorità – vengono invece generate automaticamente e seguendo rigorosamente delle regole algoritmiche. Gli algoritmi nello specifico variano da valuta a valuta.

cryptocurrencies

Quando gli utenti trasferiscono Bitcoin utilizzano una rete peer-to-peer: una connessione diretta da server a server senza un provider centrale. Le criptovalute sono create digitalmente e sono pensate solo per uso digitale. Puoi comprare monete che sono già state “estratte” oppure estrarle tu stesso.

Tutte le transazioni sono registrate in un enorme libro mastro virtuale chiamato “blockchain”. Poiché questo libro mastro è sempre disponibile al pubblico e accessibile, ogni singola “moneta” risponde all’appello, e ciò rende impossibile imbrogliare il sistema. La blockchain viene tenuta aggiornata per mantenere stabile il valore.

Che cos’è la blockchain?

Molte persone, anche i più esperti in criptovalute, si confondono su questo argomento e alla domanda “Cos’è la blockchain?” faticano a dare una buona risposta.

Ma ci abbiamo pensato noi, non preoccuparti.

A volte capire il concetto di blockchain (che è comune a tutti i tipi di criptovaluta) può davvero essere fonte di confusione. Si tratta di un libro mastro, ma è anche una rete che si trova da qualche parte? Sì e no.

Secondo Wikipedia, la blockchain è un libro mastro digitale e solitamente i riferimenti alla blockchain riportano alla tecnologia su cui si basa la valuta digitale.

criptovaluta

Per farla breve: non esiste un’autorità centralizzata che gestisce una rete o una blockchain. In realtà, la blockchain è sostenuta da una rete di utenti, sfruttando la tecnologia peer to peer. Ciò significa che è ovunque e da nessuna parte allo stesso tempo.

Questo decentramento è ciò che rende la criptovaluta così potente e rivoluzionaria. Mai prima d’ora il potere monetario aveva risieduto realmente nelle mani dell’uomo “comune”, senza il sostegno di alcun governo.

Ma aspetta, non è finita qui.

È persino possibile creare le proprie monete, per così dire, attraverso l’estrazione delle monete virtuali!

Che cos’è l’estrazione di criptovalute?

L’attività di estrazione consiste essenzialmente nel verificare l’ultima serie di transazioni e quindi aggiungerle come blocchi al libro mastro pubblico. Alla fine di una serie di blocchi, la blockchain genererà automaticamente una nuova moneta della criptovaluta di riferimento.

Tuttavia, a causa della concorrenza tra minatori di criptovalute e della crittografia avanzata, riuscire a estrarre anche solo una moneta può rivelarsi una vera sfida, in particolare per il Bitcoin, la valuta più vecchia. I minatori devono prima risolvere un puzzle computazionale molto complesso (chiamato hash) e per farlo hanno bisogno di computer molto potenti e di software appropriati.

Come spiega Criptovaluta.it, i minatori devono verificare la validità delle transazioni e caricare le informazioni sulla blockchain. Vengono pagati ogni volta che generano una nuova moneta. Per Bitcoin, la criptovaluta che vale di più al 2018, la ricompensa per il completamento di un blocco è di 12,5 Bitcoin, ovvero il prezzo di un Bitcoin moltiplicato per 12,5. Secondo Investopedia, seguendo la programmazione prevista dall’algoritmo, si prevede che entro il 2020 il premio sarà nuovamente dimezzato e ridotto a 6,25 Bitcoin.

Il pagamento è determinato da quanto l’hardware e il software abbiano effettivamente contribuito a risolvere l’equazione. A causa del valore di queste monete virtuali, molte persone in tutto il mondo competono per essere i primi a risolvere un hash. I computer di alta fascia che sono in grado di lavorare su questa rete richiedono uno speciale chip ASIC, progettato specificamente per il mining di criptovalute.

Come tenere al sicuro la tua criptomoneta? Con un portafoglio per criptovalute

criptovaluta

Forse ti starai chiedendo in che modo le criptovalute gestiscano eventuali minacce di furti e hacking. Naturalmente non è necessario estrarre monete per iniziare a guadagnare con una criptovaluta. Tutto ciò di cui hai bisogno per iniziare è un’app Wallet o un portale web. I portafogli di criptovaluta sono come portafogli fisici, nel senso che “immagazzinano” semplicemente le informazioni finanziarie private. In questo caso però, il tuo portafoglio calcola anche le informazioni per te, dal momento che puoi immediatamente prelevare o versare fondi, e dunque cambiare istantaneamente il tuo saldo.

Poiché queste monete virtuali sono digitali, e non moneta fisica, esiste un rischio molto ridotto che si verifichino furti online, nonostante sia molto meno probabile che essere vittima delle frodi online tradizionali. Grazie alla crittografia multi-firma, ogni fornitore di portafoglio garantisce un alto grado di sicurezza per queste informazioni.

monete virtuali

Ci sono due chiavi, una “chiave” pubblica e una privata. La chiave privata è quella che devi proteggere. Essa è composta da codici esadecimali, lunghe combinazioni di numeri e lettere.

Livelli ragionevoli di sicurezza consentono di mantenere queste informazioni online, ma per fare ciò occorre fare affidamento su di una società terza per proteggerle tramite crittografia. Un ulteriore livello di protezione consiste nel portare sempre con te la chiave privata, tenendo al sicuro il codice sulla tua persona, a casa tua o anche su un sito terzo. Molte compagnie offrono di tenere la chiave privata completamente offline finché non si è pronti a trasferire fondi.

Ci sono anche portafogli accessibili da desktop, portafogli online, portafogli per cellulari, portafogli di carta (criptati con codici QR) e portafogli fisici offline sottoforma di hardware. L’accesso a un portafoglio di criptovaluta è abbastanza semplice e abbiamo trattato l’argomento in modo più approfondito, se desideri ottenere maggiori informazioni.

Un esempio di transazione utilizzando le criptovalute

Poniamo che il nostro amico Giovanni voglia comprare un servizio da un fornitore online affidabile. La società accetta monete Ripple e fornisce a Giovanni un ‘indirizzo’ o un codice QR.

cryptocurrencies

Il primo passo è aprire la sua app Wallet

criptovaluta

Prende l’indirizzo o codice fornito e lo inserisce nell’app wallet.

monete virtuali

Deve quindi autorizzare l’ordine

cryptocurrencies

Quindi, seleziona la quantità di Ripple che vuole spendere

criptovaluta

Infine, tutto ciò che deve fare è cliccare su “fine” e completare la transazione.

La transazione viene inviata attraverso la blockchain, il fornitore online di fiducia viene pagato e Giovanni riceve il servizio che desidera. Non potrebbe essere più facile di così!

CAPITOLO 4

Come guadagnare con la criptovaluta

Quando si tratta di criptovaluta, ci sono molte strategie e metodi che possono farti guadagnare monete. In realtà non c’è da stupirsi che siano nati molteplici campi correlati al mondo delle criptovalute, date le sue potenzialità di crescita, innovazione e guadagno.

monete virtuali

Ecco cinque esempi per darti un’idea:

cryptocurrencies

1. Acquistare e vendere

Con ciò facciamo riferimento al processo che prevede acquistare criptovaluta mentre il prezzo è basso per poi venderla quando il prezzo è in rialzo. È la stessa strategia usata per investire nel mercato azionario. I cryptocoins come Bitcoin sono famosi per essere volatili e un abbastanza costosi da acquistare, inizialmente. Tuttavia, le monete Ripple hanno un costo inferiore ai 50 centesimi, consentendo a chiunque di iniziare a comprare.

criptovaluta

2. Acquistare e trattenere i dividendi

Questa è una strategia simile a quella della compravendita, ma si concentra sul possesso delle monete. Non vendi monete, ma bensì le immagazzini e le tieni in circolazione.

monete virtuali

3. Accumulare criptomoneta

Una combinazione di acquisto, vendita e trattenuta, questa strategia comporta l’acquisto di una valuta, l’immagazzinamento e, in seguito, la rivendita a scopo di lucro in un secondo momento, il tutto mentre ricevi anche i dividendi che ne conseguono.

cryptocurrencies

4. Estrarre

Come abbiamo discusso, il mining non è nè facile nè economico e richiede una seria pianificazione degli investimenti, in particolare per quanto riguarda l’acquisto di attrezzature e la conformazione a una serie di istruzioni logistiche. Ma c’è sicuramente una correlazione tra l’investimento e il profitto che è possibile ricavarne.

criptovaluta

5. Trading giornaliero

Leggermente più complicata, questa strategia prevede lo studio di schemi di trading giornalieri piuttosto che mensili o annuali. La volatilità è molto evidente in un periodo così limitato come un singolo giorno, eppure se impari i modelli potresti essere in grado di ottenere un grande ritorno sul tuo investimento.

CAPITOLO 5

Le 5 criptovalute più usate al giorno d’oggi

È giunto il momento di considerare le monete digitali nello specifico e vedere quali potrebbero essere i vantaggi per ciascuna di esse. Il Bitcoin tende ad essere costoso, mentre altre valute sono più economiche e potrebbero essere un buon punto di partenza per iniziare a investire.

monete virtuali

Qual è la lista delle 5 migliori criptovalute? Ecco quelle di maggior successo e su cui puoi fare affidamento e prendere in considerazione:

bitcoin
Bitcoin
ethereum
Ethereum
litecoin
Litecoin
ripple
Ripple
monero
Monero

Che cos’è il Bitcoin?

Il Bitcoin è la prima criptovaluta di successo esistente, fondata nel 2009, e iniziata in modo misterioso, ma continua a mantenere il proprio valore grazie ai metodi di crittografia avanzati che implementa, i quali consentono di programmare le scadenze per i processi di generazione di nuovi Bitcoin. Il Bitcoin può essere scambiato con la valuta tradizionale, oppure l’utente ha l’opzione di acquistare prodotti e servizi direttamente online.

Con quasi sei milioni di utenti portafoglio, è il sistema di maggior successo.

Che cos’è l’Ethereum?

Ethereum, sviluppato nel 2013, è una criptovaluta generata sulla propria piattaforma software, chiamata Ethereum Virtual Machine. Le unità Ether possono essere acquistate e trasmesse da utente a utente a livello internazionale. Avviato nel 2013 dallo sviluppatore Vitalik Buterin, sono state pre-minate 72 milioni di monete al lancio.

Ethereum si è recentemente divisa in due blockchain separate, Ethereum ed Ethereum Classic. Anche se il valore è inferiore a quello del Bitcoin, le due valute sono quasi di pari livello, raggiungendo in passato picchi di 1200€ per singolo Ether. Dalla fine del 2018, il prezzo è sceso sotto i 150€ per Ether.

Che cos’è Litecoin?

Litecoin è simile a Bitcoin, e in realtà viene considerato come un suo derivato. È stato lanciato nel 2011. Le principali differenze tra le due criptovalute includono tempi di elaborazione delle transazioni più veloci rispetto a quelli di Bitcoin (2 minuti e mezzo, invece di 10) e un algoritmo differente in fase di verifica di proof of work. Il prezzo di una singola moneta è inoltre molto più basso rispetto a quello di un Bitcoin. Alla fine del 2018 era sceso sotto i 35€.

Che cos’è Ripple?

Ripple non è solamente un sistema di gestione, ma è anche una rete e una società che fornisce moneta digitale. Fondato nel 2012, offre transazioni finanziarie globali e ha anche un libro mastro pubblico come quello utilizzato da altri sistemi. La criptovaluta può anche essere estratta, ovviamente. Nonostante esista una società centralizzata Ripple, la rete può continuare a funzionare anche senza il coinvolgimento diretto da parte dell’azienda, creando in tal modo una valuta decentralizzata.

A causa della sua trasparenza, alcune banche e aziende usano Ripple invece di Bitcoin. Alla fine del 2018, il prezzo di Ripple era di poco inferiore ai 35 centesimi di euro.

Che cos’è Monero?

Anche Monero è una criptovaluta decentralizzata, ma tutte le transazioni, inclusi il mining e gli importi scambiati, si svolgono in maniera privata, non visibili dall’esterno. La valuta è caratterizzata da privacy e decentralizzazione paragonabili a quelle offerte da Bitcoin e, per quanto riguarda i saldi privati, persino superiori a Bitcoin.

Il prezzo alla fine del 2018 era inferiore a 75€.

Altri Altcoin

cryptocurrencies

Qual è la competizione sul mercato della criptovaluta oltre alle top 5 menzionate sopra? Ci sono molti altri Altcoin, ovvero valute alternative, disponibili per l’acquisto su Internet, quasi 1500 secondo La Stampa – Economia. Il motivo per cui le prime cinque sono le più scelte dagli utenti è legato al loro valore più alto e al riconoscimento del brand da parte dell’utente. La reputazione di una criptovaluta è importante tanto quanto lo sono i metodi di crittografia che essa utilizza, in quanto il suo valore può aumentare e diminuire in base all’opinione pubblica.

Molti utenti ritengono che lavorare con compagnie di altcoin di piccole dimensioni costituisca un rischio significativo, dal momento che mancano di un sistema di supporto da parte della community delle criptovalute.

Il futuro della criptovaluta

Qual è il futuro della criptovaluta? La risposta a questa domanda è senza dubbio una grande incognita, perché ci sono prese di posizione molto forti per quanto riguarda il suo valore astratto, e in molti hanno dato voce ai propri dubbi in tema, tra cui personalità molto influenti quali Bill Gates e Warren Buffet. Ci sono motivi fondati di preoccupazione che vanno oltre alle generalizzazioni e ciò è dovuto alla volatilità delle criptovalute. Il prezzo dei Bitcoin fluttua di continuo e per il momento non si è ancora stabilizzato.

Eppure ciò costituisce un’opportunità per coloro che desiderano saperne di più su come ricavarne dei profitti ovviamente.

monete virtuali

Altre criptovalute, come Ripple, sono di natura più centralizzata, poiché hanno un’azienda e un software trasparente alle proprie spalle e un fondatore noto al pubblico. Alcune persone credono che sia questo il futuro delle criptovalute: più centralizzazione con banche e istituti di credito e meno indipendenza. Tuttavia, Bitcoin rimane l’unica criptovaluta con un valore a quattro cifre.

Qual è il futuro della criptovaluta? Il futuro dipende da come cambiano il mondo e il mercato. Nel frattempo, tuttavia, non vi è alcun rischio nel diversificare i propri investimenti scambiando criptovalute in modo prudente e moderato per iniziare a vedere dei risultati. Potresti restare sorpreso da quanto sia facile acquistare servizi e prodotti, e tenere alto il valore delle criptovalute a lungo termine.