I cinque lati negativi del lavorare in casa

I cinque lati negativi del lavorare in casa

Quando si parla di lavorare da casa in genere si sospira e si pensa a quanto fantastica la nostra vita potrebbe essere se il nostro ufficio fosse in casa piuttosto che dovercisi recare tutti i giorni. Non ci sarebbero più i problemi e lo stress del traffico né spese di trasporto. Non ci dovremmo più preoccupare di quale vestito indossare e ci sarebbero meno distrazioni da parte dei colleghi. Ci sarebbe una flessibilità molto diversa, o addirittura più libertà, in modo da poter gestire al meglio i propri impegni e quindi avere un equilibrio migliore tra lavoro, famiglia e tempo libero. Magari avere anche la possibilità di un secondo lavoro e di una relativa entrata extra.

Lavorare da casa ti consente inoltre di guadagnare denaro anche attraverso metodi alternativi, quali il Bitcoin trading o facendo fruttare un blog, e questo offre grandi vantaggi.

Ciononostante, accanto agli indubbi benefici del lavoro da casa, ci sono anche alcuni lati negativi. Mentre per molte persone quelli positivi compenseranno ampiamente i disagi, è importante conoscere bene i pro e i contro di un lavoro casalingo prima di dedicarvisi attivamente. In questo modo non saremo sorpresi e avremo sempre delle ottime soluzioni a problemi normali così come degli ottimi sistemi per evitare i possibili ostacoli.

1. La gente potrebbe pensare che sei disoccupato

Molte persone non capiscono il concetto del crearsi un reddito standosene a casa, pensano, quindi, che chi fa telelavoro in realtà altro non sia se non un disoccupato. Alcune persone potranno mandarti messaggi, email o chiamarti segnalandoti di lavori dei quali hanno sentito parlare perché pensano che tu non abbia un lavoro o lavori troppo poco. Non lasciare che tutto questo ferisca il tuo orgoglio, prendi la cosa come un segno che le persone che ti stanno intorno sono interessate a te.

2. Potresti sentirti colpevole

Se da un lato l’idea di lavorare da casa potrebbe rallegrarti, dall’altro potrebbe anche farti sentire colpevole. Quando sei impegnato in una conference call alla quale partecipano persone incravattate o in tailleur mentre tu sei con i pantaloni della tuta, potresti sentirti a disagio. Potresti sentirti colpevole anche nel prenderti del tempo libero o nel preparare autonomamente la tua agenda – ma cerca di non farlo. Se nel corso della giornata lavori le ore che hai stabilito con il tuo capo, tutto il resto non conta, non è necessario lavorare tutti i giorni. Potresti anche sentirti colpevole quando le cose non vanno secondo i pani perché l’azienda per cui lavori si fida del fatto che completerai il lavoro stando a casa e tu, dal canto tuo, vuoi dimostrare loro che è possibile e conveniente.

3. Dovrai stabilire dei confini con altre persone…

I cinque lati negativi del lavorare in casa

Come già detto, molte persone non capiranno appieno il concetto del lavoro da casa e di conseguenza potrebbero non rispettare il tuo bisogno di concentrarti sul lavoro durante il normale orario d’ufficio. Preparatevi ad avere persone che arrivano a casa, che vorranno fare quattro chiacchiere al telefono o in qualche altro modo toglierti tempo. Quando tutto questo succederà, è importante affrontare subito la situazione. Spiegagli gentilmente che è vero, sarebbe un piacere per te parlare con loro o riceverli, ma è orario di lavoro e quindi devi lavorare. Non lasciarti sfuggire la cosa di mano, magari dicendo a te stesso che glielo dirai la prossima volta, poiché potrebbero esserci problemi e qualcuno potrebbe anche offendersi.

4. …E con te stesso

Dal momento che non esiste più un confine fisico tra il lavoro e la casa, il lavoro potrebbe cominciare a rosicchiare dei momenti importanti della tua vita personale e portarti via del tempo anche se sei a casa. Molte persone che cominciano a lavorare da casa lo fanno per avere un migliore equilibrio tra lavoro e vita privata ma dopo un po’ notano che l’asticella si sta spostando un po’ troppo dall’altra parte. Assicuratevi di poter fare almeno le stesse cose che facevate prima come una doccia, vestirvi, uscire per incontrare altra gente.

5. Potresti decidere che non fa per te

Ecco il grande segreto del lavorare da casa: non fa per tutti. Alcune persone hanno bisogno di stare attorno ad altre persone per poter riuscire a fare ciò che fanno e va perfettamente bene. Se ti rendi conto che lavorare da casa non fa per te, è meglio essere onesti con se stessi e con il tuo datore di lavoro piuttosto che soffrire in silenzio e rischiare di mettere in pericolo il tuo rendimento.

Se deciderai davvero di lavorare da casa, dai un’occhiata alle varie modalità elencate sul sito CashNinja.it. Puoi trovare il lavoro online perfetto o degli altri metodi per guadagnare attraverso internet lavorando da casa, proprio qui.

Torna su